Category

Coaching

Team News

Ripartire dal Team

Coaching, Team Building

Il grande tema del momento è “come ripartiamo dopo la pandemia”?

Gli equilibri sono cambiati, il mondo ha affrontato prima una crisi sanitaria, poi economica e sociale, ma mai come adesso le aziende ci fanno presente quanto sia importante per loro ripartire dai Team.

La forza del lavoro di squadra e l’unione dei membri del team hanno sempre fatto la differenza nella performance aziendale, ma adesso sembra essere ancora più forte la necessità di unirsi verso un obiettivo comune partendo con dei presupposti diversi.

I valori nel Team

Collaborazione, Fiducia, Impegno, Innovazione, Responsabilità, Sostenibilità, questi alcuni dei valori che se adottati possono portare un grande vantaggio competitivo per il Team che li segue e li rispetta come regole guida.

L’unione fa la forza non è solo uno stereotipo, ma un vero e proprio slogan per ripartire e reinventarsi in un clima di incertezza e imprevedibilità come quello che stiamo vivendo.

Ripartiamo dal Team

Le aziende hanno bisogno di un momento autentico che promuova una condivisione genuina, aperta verso nuove possibilità e che si focalizzi verso le cose importanti che possano portare reale valore aggiunto all’impresa e alle persone che ne fanno parte.

Ritrovarsi, confrontarsi, trovare momenti in cui si crea un nuovo futuro insieme, superando ostacoli e ostilità per raggiungere un obiettivo comune. L’esigenza è quella di migliorare l’interazione e la comunicazione delle persone per migliorare i servizi, i prodotti e trovare nuove opportunità per il mercato.

Una possibilità: Team Building

Il team building efficace è quello che alla classica formazione in aula unisce l’esperienza concreta: rafting, cooking, trekking, scalate in montagna, momenti di meditazione, orienteering ecc.

Un elemento importante che non dovrebbe mancare durante l’esperienza del team Building è la guida di un Coach che supporti il gruppo verso una esperienza di Team Coaching, dove l’esperienza autentica di appartenenza e dialogo porta il Team a comunicare efficacemente attraverso il feedback diffuso e la presa di consapevolezza delle dinamiche di funzionamento del Team.

Coinvolgere, divertire, ispirare e accrescere la consapevolezza non possono mai mancare in un team building efficace.

Potenziale – Interferenze = Performance

Coaching, Newsletter

All’origine del Coaching

Sono molti anni ormai che mi occupo di coaching. Dopo aver fatto una formazione specifica ed essermi accreditato presso la più importante associazione di coach (I.C.F), ho cominciato la pratica in azienda.
In tutti questi anni ho sempre preso come importante punto di riferimento teorico di partenza, il libro di John Whitmore  ‘Coaching  for Performance’ che tutti indicano come la Bibbia del Coaching.
Cinque anni fa, per caso, mi sono avvicinato al Coaching sportivo (tennis in particolare) e ho scoperto con grande sorpresa il libro “Il Gioco Interiore nel Tennis” di W. Timothy Gallwey.
Gallwey nel 1972, ben prima di Whitmore, come capitano della squadra di Tennis dell’università di Harvard, ha applicato per primo alcuni concetti del Coaching alla pratica del Tennis.
Proprio Whitmore è andato da lui ad Harvard ad imparare e a sviluppare il concetto di ‘INNER GAME’, concetto chiave del libro di Gallwey.
La sintesi di tutto il pensiero di Gallwey può essere riassunta nel seguente semplicissimo schema:

È evidente quindi quale sia il lavoro del Coach, fondamentalmente quello di lavorare sulla riduzione delle interferenze.

Per informazioni su come raggiungere la performance con il coaching;
faoro@sa-change.it